Gli appuntamenti di settembre: Santa Candida a Ventotene

La stagione estiva sembra stia finendo, ma è solo una questione di calendario. In questo periodo infatti il clima è ancora più piacevole e la spiaggia è ancora più tranquilla, perfetta per chi desidera riposarsi ascoltando il rumore de mare. Non c’è più l’afa soffocante e a inizio e fine giornata quel leggero freschetto che fa indossare una felpa sembra più una coccola che altro.

Tornano i tornei sportivi nella spiaggia di levante nei weekend più tranquilli e meno caotici delle settimane precedenti e inizia il periodo delle sagre e feste patronali. La più sentita e suggestiva tra tutte è quella di Santa Candida a Ventotene. Per l’occasione tanti turisti e isolani si ritrovano sull’isola che ogni anno celebra la sua protettrice dal 10 al 20 settembre.

I giorni più festosi sono sicuramente gli ultimi due. Infatti il 19 settembre si tiene la consueta gara delle mongolfiere di carta, meglio conosciute a Ventotene come “o’pallon“, in cui le varie scuole dell’isola si sfidano sul pallone di carta più bello per forma, dimensione ma anche sulla tecnica di lancio e sulle decorazioni. Veri e propri capolavori anche se dal destino breve e segnato. Dopo il lancio, infatti, le mongolfiere alimentate dallo “stuppolo” (stracci e carte imbevuti di nafta) si spengono e cadono in mare aperto poco dopo il lancio, lasciando spesso a bocca aperta le centinaia di spettatori accorsi per l’evento.

Se si vuole poi entrare “nel vivo” della festa, bisogna partecipare alla processione. Gli appuntamenti in questo caso sono due: il 10 settembre, giorno in cui la Santa esce per la prima volta dalla Chiesa, e quella del 20 settembre. La Santa in processione viene portata molto presto, già alle sette di mattina. Fa il giro dell’isola e visita le case e i giardini dove le signore della città offrono una ricca e gustosa colazione per tutti, prima di andare in processione in barca nel pomeriggio. La giornata continua con la festa in piazza, tra musica e tanta, tanta gente d’ogni età. Il tutto si conclude con un spettacolo pirotecnico che lascerà a bocca aperta grandi e bambini.

L’isola non è lontana da noi, dal porto di Terracina ci sono i collegamenti giornalieri, ma conviene informarsi prima sugli orari.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *